Startup: cosa sono e come crearle, finanziamenti, agevolazioni e requisiti


COS’È UNA START UP?

Significato di Startup. Startup, cosa sono?


Con il termine startup si identifica un’organizzazione temporanea o una società di capitali, che ha lo scopo di cercare un business model, una nuova idea imprenditoriale, o comunque soluzioni organizzative e strategiche, scalabili e ripetibili.

Proprio la scalabilità ci rimanda a Steve Blank, uno dei più autorevoli nell’ecosistema nato oltreoceano, che dopo dieci anni “costruisce” una definizione basata su:

  • temporaneità: lo start up è una fase transitoria,  non può e non deve permanere
  • la protipazione: la startup è alla ricerca di un modello di business
  • il modello di business deve essere scalabile

La definizione ha ispirato il servizio CREA STARTUP previsto nella formula OPEN in Find UP che è dedicato a startup e spin-off che intendano accelerare il proprio core business ma anche a Investor e Incubatori che vogliono investire in startup innovative. Continua a leggere per scoprire i servizi.


E ARRIVARONO LE START UP INNOVATIVE

Startup innovative. Requisiti e Agevolazioni in Italia


Startup

Sono oltre ottomila, in Italia, le startup iscritte oggi al Registro delle Imprese Innovative. Tutte in possesso dei requisiti raccomandati dall’art. 25 commi 2 e 3 del DL 179/2012: costituzione in forma societaria, anche cooperativa da non più di 60 mesi e con sede principale in Italia. Fatturato inferiore ai 5 milioni di euro e nessuna distribuzione utili.

Oggetto sociale? Sviluppo, produzione e commercializzazione di prodotti o servizi innovativi ad alto valore tecnologico

E ancora, alternativamente, spese in ricerca e sviluppo superiori al 15%, forza lavoro costituita per 2/3 da Laureati Magistrali oppure 1/3 da Dottorandi, Dottori di Ricerca e Ricercatori, titolarità di privativa industriale o software registrato. Ulteriori requisiti per la start up innovativa a vocazione sociale: operare nel campo della ricerca, della formazione, della cultura e obbligo di redazione proprio nel campo della ricerca in campo umanistico e sociale fornendo servizi innovativi ad alto valore tecnologico.

A questi obblighi normativi conseguono una serie di agevolazioni dirette e indirette qui di seguito elencate:

  1. costituzione e modifiche con firma digitale
  2. esonero dagli oneri [bollo, segreteria, diritto annuale]
  3. deroghe alla normativa in materia di contrattualistica di lavoro e la possibilità di premi in equity [stock option e work for equity].
  4. gli investitori godono di incentivi fiscali con aliquote variabili a seconda dell’Investitore
  5. la start up può raccogliere capitali in crowfunding, ha accesso diretto al Fondo Centrale di Garanzia e può partecipazione a bandi per start up

COME CREARE UNA START UP

Creare una Startup. Idee per Start up


La Start up innovativa può essere creata comodamente da casa attraverso la procedura Atti Startup, con o senza l’ausilio della Camera di Commercio, purché dotati di PEC [clicca qui per l’elenco gestori] e Firma Digitale [clicca qui per l’elenco certificatori]. Ovviamente bisogna avere una conoscenza approfondita della normativa per procedere senza l’ausilio di un Professionista o comunque degli operatori della Camera di Commercio.

Chiaramente la possibilità di costituzione autonoma, senza quindi pagare l’onorario del Notaio o del Commercialista, accelera la burocrazia ma prevede alcune limitazioni, quali la costituzione solo in forma di società a responsabilità limitata e l’adozione di modello standard tipizzato;

La prima Start up Innovativa ad essere costituita in Italia, senza il supporto del Notaio, è Urban Labs Srl  [fonte il Corriere di Taranto].

Oltre alle procedure e importante anche focalizzarsi sul business model della nuova Start up che deve essere focalizzato sull’innovazione tecnologica. In tal senso rimane fondamentale strutturare e verificare l’idea imprenditoriale. Strumenti validi sono:

  • la definizione dell’idea generation [clicca qui per scopri il servizio TROVA IDEE]
  • strumenti consolidati come il Business Model Canvas elaborato da Alex Osterwalder
  • approcci metodologici come Lean Startup elaborato Eric Ries che evitano il fallimento
  • cercare e trovare i membri del team o il socio [clicca qui per il servizio TROVA SOCI]

DA START UP A PMI ON.GOING

Seed – Start up – Exit


Nell’ultimo decennio sentiamo parlare di un’economia condivisa fatta di business angels e venture capitalist, acceleratori e incubatori, capitali e garage, coworking e start up weekend. Il team di un’organizzazione è alla ricerca di un modello di business, non sa esattamente quello che sta facendo, deve fare molti tentativi per trovare la formula giusta per essere profittevole facendo innovazione. La Start up è un processo di ideazione-verifica-modifica continuo che parte dal Minimum Viable Product e che dalla Silicon Valley si sta espandendo in tutto il mondo. E’ importante perciò definire le fasi di vita della Startup:

1. Seed + Pre-Seed (semina): dopo aver concepito la Business Idea, l’imprenditore esamina la fattibilità del progetto, valutando le opportunità di mercato e le competenze di cui dispone;

2. Startup (avvio): l’impresa si lancia sul mercato, iniziando la produzione vera e propria;

3. Growth (Crescita): il fatturato dell’impresa aumenta per via dell’accrescimento del numero dei clienti e delle vendite;

4. Exit (Uscita): fase di passaggio dallo stato di Startup ad altra fase, connessa a una delle seguenti tipologie di exit: IPO (Initial Pubblic Offering), l’impresa viene quotata in borsa diventando pubblica. Acquisizione dell’azienda da parte di terzi o Buyback, l’imprenditore riacquista le quote della Startup eventualmente cedute durante la fase di raccolta degli investimenti, rimanendo l’unico proprietario dell’impresa. Ancora, Secondary Sale, l’imprenditore vende delle quote della società a terzi, mantenendone una parte. Infine Write-off, l’azienda è prossima al fallimento e quindi gli investitori decidono di ritirarsi dall’investimento.


CERCASI FINANZIAMENTI START UP

Bandi per Start up – Fondi di Garanzia – Crowfunding


Un nuovo modello di business ha sostanzialmente 3 opportunità per raccogliere capitali. Attraverso finanziamenti bancari chirografari e ipotecari anche accedendo al Fondo di Garanzia. In crowdfunding, attraverso piattaforme autorizzate Consob, o partecipando a bandi per contributi a fondo perduto e finanziamenti agevolati.

Uno dei servizi offerti da Find UP viene incontro proprio all’esigenza di essere costantemente informati su tutti i bandi attivi e in fase di attivazione. E’ possibile registrarsi per aver accesso a tutti i finanziamenti a fondo perduto del 2018. Potrai accedere alla banca dati, ricevere alert nella tua casella mail e segnalare il tuo interesse per bandi come questo:

“Resto al Sud”. Contributo a fondo perduto e finanziamento a tasso agevolato per la costituzione di nuove imprese al Sud:
AREA GEOGRAFICA: Italia
SETTORI DI ATTIVITÀ: Servizi, Industria, Artigianato
BENEFICIARI:Persone Fisiche
SPESE FINANZIATE: Avvio attività
TIPO DI AGEVOLAZIONE: Contributo a fondo perduto, Finanziamento a Tasso Agevolato
DOTAZIONE FINANZIARIA: € 1.250.000,00
BANDO APERTO | Sempre aperto 

 


CONSULENZA A STARTUP INNOVATIVE

Mvp – Skills – Grant


L’idea progettuale non necessita solo di capitali.

Startup

Anche la più geniale delle intuizioni dev’essere tradotta in un documento strategico da trasmettere sia a potenziali soci (business canvas), sia a potenziali investitori (elevator pitch), nonché a potenziali clienti (strategie di marketing), effettuando a monte le dovute analisi di mercato e individuando la value proposition del proprio prodotto/servizio. Una volta definito il proprio business plan, è necessaria un’ampia e costante attività di networking per reperire le risorse umane e finanziarie necessarie ai vari stage di crescita della propria Startup.

Per questo per le Start up innovative in Find UP è attivo il servizio CREA LA TUA STARTUP dedicato a startup e spin-off che vogliono accelerare il proprio business ma anche a Investor e Incubatori che vogliono investire in startup innovative.  Scopri i servizi:

CREA LA TUA STARTUP CON I NOSTRI MENTOR a soli € 120

Servizio dedicato a Startup e Investor…

– Analisi preliminare del Business Plan [fattibilità economico-finanziaria] e del Minimum Viable Product [fattibilità tecnologica];
Ricerca bandi dei contributi a fondo perduto e finanziamenti agevolati attivi, verifica dei requisiti di partecipazione;
– Supporto via chat dai nostri Project Manager accreditati al Mise che potranno assisterti un un’analisi preliminare del bando e della fattibilità;
– Preventivo personalizzato per la partecipazione al bando e l’assistenza nella presentazione della domanda.

E ancora…la possibilità di accedere a:
– Startup Competition e Contest con la possibilità di concorrere per un Grant;
– Sessioni di Matching con Investor volte a favorirne investimenti in equity;
– Consulenza 1-to-1 con Mentor e Project Manager per lo sviluppo della startup;


SCEGLI IL TUO SERVIZIO OPEN



Richiedi informazioni sui servizi OPEN

Nome e Cognome

Mail

Cellulare

Tipologia Soggetto

Scegli il Tuo servizio Open

Specifica il servizio d'interesse


↓ Scopri tutti i servizi della formula OPEN INNOVATION ↓

 

Trova IdeePRE SEED

Costruisci la Tua Business Idea!

SCOPRI DI PIÙ CLICCA QUI

StartupSEED

Valida il tuo Business Model!

SCOPRI DI PIÙ CLICCA QUI

Cerco SocioNETWORKING

Crea la Tua Rete di Stakeholder!

SCOPRI DI PIÙ CLICCA QUI

ExportGROWTH

Internazionalizza la Tua Impresa!

SCOPRI DI PIÙ CLICCA QUI


I commenti sono chiusi